– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Attualmente l’azienda produce l’ormai collaudato clone I|214. Coltivato da decenni ed ancora oggi il più diffuso e apprezzato dall’industria di trasformazione.

Il ciclo produttivo della pioppella inizia con un’accurata selezione della “talea”, seguita da tecniche colturali (concimazione, irrigazioni, potatura, ecc. ), accurate e puntuali, volte a ottenere un prodotto fedele ai disciplinari di idoneita’ alla distribuzione.

Vengono consegnate con la punta a becco di flauto, pronte per la messa a dimora; inoltre, sono accompagnate dai relativi certificati di idoneita’ clonale e passaporti fitosanitari che ne garantiscono la tracciabilita’.